Svelate le origini di Negaduck, il più grande nemico di Darkwing Duck 1

Svelate le origini di Negaduck, il più grande nemico di Darkwing Duck

La nuova serie di DuckTales svela il segreto dietro le origini di Negaduck, la nemesi dell’eroe Darkwing Duck

Non c’è supereroe al mondo che non abbia almeno un nemico giurato – delle volte anche più di uno – e Darkwing Duck non fa eccezione: Negaduck è sempre stata la sua nemesi.

Pazzo, malvagio e senza alcuno scrupolo! Vediamo insieme chi è e cosa è cambiato nella nuova serie di DuckTales.

Svelate le origini di Negaduck, il più grande nemico di Darkwing Duck 2
Darkwing Duck e Negaduck nella serie originale – NON CE LA FACCIO, TROPPI RICORDI!!!

Negaduck nella serie originale

Circondato da un alone mistero dovuto all’assenza di una vera e propria storia di origine, questo papero malvagio è diventato il simbolo del caos puro e del male, poiché non c’erano elementi a sufficienza per giustificare la sua condotta – come un trauma subito o un bisogno di vendetta. Tutto quello che sappiamo su di lui è che si tratta di un gemello malvagio di Darkwing Duck, proveniente da un universo parallelo dove tutto è al contrario, noto come Negaverse, ma a parte questo niente di più.

Questo fattore, ovvero la mancanza di informazioni sul suo vissuto, ha sicuramente contribuito ad aumentare il suo fascino creando un alone di mistero, inoltre il suo ricordo è rimasto parecchio impresso tra i fan delle avventure del papero mascherato, il cui vero nome è Drake Mallard.

Negaduck, all’interno della serie originale degli anni ‘90, incarnava il ruolo dell’esatto opposto del bene e non sembrava necessitare di un perché dietro le sue malefatte, se non il bisogno di portare caos e distruzione – d’altronde parliamo di un cartone rivolto a un pubblico molto giovane, quindi gli autori avranno pensato che non fosse necessario raccontare una realtà più complessa.

Il reboot di DuckTales e Darkwing Duck

Negaduck nel reboot di DuckTales

Nel recente reboot di DuckTales qualcosa è definitivamente cambiato, perché Negaduck ha finalmente avuto una storia d’origine. Una di quelle veramente fighe tra l’altro.

ATTENZIONE: DA QUI IN POI GROSSI SPOILER SULL’EPISODIO 16 DELLA SECONDA STAGIONE DI DUCK TALES!

Nella nuova serie il vigilante mascherato non è un eroe del mondo reale, come nel vecchio cartone animato, ma un’icona della cultura pop caduta in declino. Nel 16° episodio della seconda stagione di DuckTales, intitolato “The Duck Knight Returns!“, si scopre che Jim Starling (doppiato in inglese da Jim Cummings, il Darkwing originale degli anni ‘90) ha interpretato in passato il famoso supereroe in una serie TV, mentre oggi è in cerca di un modo per sbarcare il lunario. La cosa triste è che è davvero diventato un ombra del passato, perché moltissimi fan si sono dimenticati della sua esistenza, tuttavia, Jim si rifiuta di accettare che il suo periodo di massimo splendore sia terminato da tempo.

Quando viene a sapere che lo studio cinematografico di Paperon de’ Paperoni (nella versione originale Scrooge McDuck) vuole produrre un reboot di Darkwing Duck, ovvero un film per le nuove generazioni, Jim pensa immediatamente che potrà riprendere il suo ruolo e tornare ai fasti del passato. Purtroppo la realtà è ben diversa, poiché per questa parte è già stato scelto Drake, che nel reboot di DuckTales è un attore/stuntman, e non un miliardario come nel cartone originale. Quando Jim scopre la verità ha un crollo e diventa pazzo, così decide di rapire il nuovo volto di Darkwing Duck e attaccare il set, utilizzando come armi degli oggetti di scena: esplosivi, un piano pronto a capitombolare dal soffitto e un cannone che spara fulmini.

La vecchia star della TV vorrebbe eliminare tutti per ottenere giustizia, ma per fortuna, Drake e Jet McQuack (che nella versione originale si chiama Launchpad) lo affrontano insieme, e qui a molti nostalgici potrebbe scappare una lacrimuccia, perché è una scena che strizza l’occhio ai team-up della primissima serie.

Come disse Harvey Dent ne Il Cavaliere Oscuro: «O muori da eroe, o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo». Purtroppo è proprio quello che è successo al povero Jim – anche qui ci sta un’altra lacrimuccia. Quando brandisce la sua motosega e vede il suo riflesso folle nella lama, il vecchio Darkwing Duck capisce di non essere più l’eroe della storia, e in un breve momento di lucidità Jim spinge d’improvviso Drake e Jet in salvo prima di una massiccia esplosione. L’unica vittima di questo attacco sarà soltanto una: la sanità mentale del vecchio attore.

Jim riesce a fuggire in segreto attraverso il sistema fognario sotto lo studio, con un costume sfigurato e uno sguardo folle negli occhi, mentre ride minacciosamente come un classico villain. A causa dei danni prodotti dall’esplosione, o forse per via dei fumi tossici e delle sostanze chimiche aspirate, il vecchio Jim Starling, l’eroe della serie tv originale, non esiste più: adesso c’è solamente Negaduck.

Launchpad e Drake sono i più grandi fan di Darwing Duck

Vecchio e nuovo a confronto

La versione originale di questo cattivo era esperta di arti marziali, aveva una vasta gamma di armi ed era a capo di tutti i malvagi della città. Il suo obiettivo principale era quello di conquistare il mondo, con qualsiasi mezzo, non importa quanto crudele o spietato fosse.

Il nuovo Negaduck ovviamente non può vantare le stesse abilità della sua vecchia controparte, si tratta pur sempre di un attore in declino, ma nonostante questo riesce a spingere Drake al limite durante la lotta. C’è anche da dire che la discesa di Jim nella follia e nella malvagità viene compensata dall’ascesa di un altro Darkwing Duck, visto che Drake ha ufficialmente indossato il mantello per onorare il passato del vecchio attore.

Il nuovo supereroe come reagirà quando scoprirà che Jim non è morto? È cosciente che nella psiche di Jim qualcosa si è rotto per sempre? Oppure tenterà fino all’ultimo di riportare dal lato del bene la persona che lo ha ispirato?

Queste nuove origini sono una bomba e rendono ancor più interessante la rivalità con Negaduck, che non è un legame banale e scontato basato sul semplice dualismo bene/male, ma un rapporto complesso e profondo, che legherà per sempre il nuovo e il vecchio Darkwing Duck.

Non ci resta che incoraggiare il nostro eroe nella lotta e urlare a pieni polmoni: «DAGLI ADDOSSO, DUCK!»

(Per gli amici esterofili: «LET’S GET DANGEROUS!»)

Autore dell'articolo: Alessio Scalzo

Alessio Scalzo
Redattore – «Human beings are strong because we have the ability to change ourselves.» (One-Punch Man) – Laureato in Lettere presso l'Università Cattolica di Milano, vive seguendo le sue passioni: la scrittura e la lettura. Per la verità sono diventate anche il suo mestiere, dato che fa il copywriter e il content editor. È anche parecchio nerd!