Ryo Saeba è tornato: recensione di City Hunter: Private Eyes!

In occasione del 30° anniversario della prima messa in onda giapponese della celebre serie animata, ritorna al cinema City Hunter, con un nuovo lungometraggio! I nostri eroi Ryo e Kaori si occupano ancora di ripulire Shinjuko dai criminali, grazie al famoso sistema “xyz”.

I tempi però sono cambiati: il nuovo film è ambientato ai nostri giorni, con la moda di oggi, le tecnologie moderne e anche parecchi cambiamenti in ambito bellico. Ryo si troverà infatti a fronteggiare un villain che punta tutto sulla tecnologia, con l’obiettivo di sottomettere il mondo intero. Grazie a un sofisticato strumento è infatti in grado di controllare milioni di droni, ma per azionarlo ha bisogno di una chiave di cui solo una ragazza (la figlia dell’inventore del macchinario) è in possesso. Ryo è chiamato a difenderla, con l’immancabile aiuto di Kaori.

Nonostante i tempi siano cambiati, Ryo e Kaori sono rimasti identici, cristallizzati nel tempo con il loro impeccabile stile anni ’80, ed è giusto così. Private Eyes riporta assolutamente indietro nel tempo, facendoci rivivere insieme agli storici personaggi un’avventura in puro stile City Hunter, piena di azione, divertimento e ovviamente martellate. Questa forse è l’unica nota dolente del film: conosciamo tutti la personalità eccentrica di Ryo e il suo comportamento da donnaiolo, ma i tempi sono cambiati, e forse anche per il nostro mascalzone sarebbe stata l’occasione per crescere un po’. Senza snaturare il personaggio, si sarebbero potute evitare alcune scene che, per lo meno oggi, potrebbero urtare la sensibilità dello spettatore.

Ad ogni modo, il film è magnificamente disegnato e animato, ed è un piacere vedere il ridesign di tutti i personaggi, fedele all’originale ma allo stesso tempo moderno. Il cameo del trio Occhi di Gatto poi, toglie semplicemente il fiato! Le ragazze, che hanno ceduto la loro caffetteria
Cat’s Eye a Miki e Falcon, sono tornate per controllare la situazione, e daranno anche una mano ai nostri protagonisti. Vedere finalmente insieme tutti questi personaggi creati dallo stesso artista è stato veramente stupendo!

City Hunter Private Eyes vi aspetta al cinema il 2, 3 e 4 settembre, non perdetevelo!

Autore dell'articolo: Dory

Dory
COFONDATRICE e ART DIRECTOR – «Chiunque può cucinare» (Ratatouille) – Laureata in Design della Comunicazione presso il Politecnico di Milano, animatrice e modellatrice 3D. Si interessa di animazione in tutte le sue forme, dalla stop-motion all'animazione tradizionale alla CGI.