maxresdefault

Blade Runner diventa un anime nel cortometraggio di Shinichiro Watanabe

Per l’uscita di Blade Runner 2049, l’attesissimo seguito del capolavoro di Ridley Scott del 1982, il regista Denis Villeneuve ha affidato a tre suoi colleghi il compito di realizzare dei cortometraggi che trattassero di eventi chiave avvenuti nell’arco di tempo che separa il suo film dall’originale.

I primi due durano 5/6 minuti ed iniziano ad introdurre i personaggi di Jared Leto (Nexus Dawn) e Dave Bautista (Nowhere to Run), così come le atmosfere e le ambientazioni di Blade Runner. Ma la vera chicca è il terzo, “Black Out 2022”, un anime scritto e diretto da Shinichiro Watanabe, il geniale creatore di serie come Cowboy BebopSamurai Champloo e The Animatrix. Il cortometraggio dura 15 minuti e che siate appassionati di anime o di Blade Runner merita assolutamente di essere visto. Visivamente dirompente, è accompagnato da una colonna sonora composta dal musicista sperimentale Flying Lotus. Ma bando alle ciance, rifatevi gli occhi:

Autore dell'articolo: Mr. Fox

Mr. Fox
REDATTORE – «Il futuro non è una linea dritta, ma è piena di incroci. Deve esserci un futuro che possiamo scegliere da soli». (Akira) – Nato a Varese, si laurea in Lettere Moderne a Milano e poi a Bologna in Cinema, Televisione e Produzione multimediale. Appassionato di cinema, navigatore incallito e divoratore di serie TV. Tra le sue animazioni preferite "Rick and Morty" e "Bojack Horseman".